Per il fotografo cinematografico Chris Raphael, nessun giorno è uguale ad un altro. Un giorno scatta una serie di foto ad una rapida corsa in Africa, il successivo immortala una sparatoria dai toni accesi nella metropolitana di Parigi. Ma le sue fotocamere restano sempre le stesse. Chris lavora con tre Sonyα7R IIIs, che gli assicurano una preparazione perfetta per ogni evenienza. Vuoi saperne di più? Leggi su… strong>

Blog Chris Raphael

E taglio!

Grazie alla Tv e alla produzione cinematografica, tutto si muove a velocità ancora maggiore, per cui un fotografo deve essere pronto a tutto. L’α7R III possiede delle opzioni specifiche di memoria, selezionabili attraverso i tasti 1, 2 e 3. Chris le utilizza per adattarsi rapidamente al cambio dei soggetti. “Grazie alle funzioni offerte dalla fotocamera, posso passare rapidamente dalle opzioni di massima luminosità a quelle più adatte ad uno studio piccolo e buio fornito di lampade, o anche da una velocità bassa dell’otturatore ad un panning.’’

Blog Chris Raphael

Silenzio sul set

Quando le telecamere sono in funzione, I fotografi devono restare invisibili e non farsi sentire. “Niente deve distrarre gli attori e il resto della troupe” spiega Chris. ‘’Il vantaggio maggiore presentato dalla α7R III sono la modalità di Fotografia Silenziosa e lo schermo direzionabile, che mi permettono di nascondermi dietro alla telecamera principale per realizzare una composizione senza far rumore o entrare nel campo visivo degli attori.’’

Blog Chris Raphael

Rapida e sensibile

’’Molti set interni sono molto scuri. Al giorno d’oggi, i registi li preferiscono così” spiega ancora Chris. “Per cui, devo lavorare con impostazioni ad alta sensibilità, come un ISO 4000 o 5000 – se si tratta di uno scatto fondamentale – e con obiettivi veloci.” Fortunatamente, l’α7R III, con settaggi ISO più elevati, produce un rumore minore. E poi, gli obiettivi Sony con la lente E presenti nella borsa di Chris sono rapidi e presentano un’apertura più ampia, come la 35 mm f / 1.8, la 55 mm f / 1.8, la 85 mm f / 1.8 e la 24-70 mm f / 2.8.

Blog Chris Raphael

Focus

Focus precisi al millimetro, silenziosi e accurati sono un ulteriore elemeno fondamentale per i fotografi cinematografici, specialmente in presenza di una luce bassa. Ma, grazie all’autofocus ibrido della α7R III, è più semplice trovare un soggetto e mantenerlo a fuoco. ‘Le possibilità offerte dall’autofocus sono incredibili’’ dice Chris, ’’ed è esattamente ciò di cui hai bisogno, perché non puoi avere una seconda possibilità.” Lavorando con aperture ampie, il rilevamento degli sguardi risulta molto utile: in passato, quattro inquadrature su dieci erano a fuoco, mentre ora sono diventate otto su dieci, se non tutte.’’

Blog Chris Raphael

’’Qualunque lavoro può essere un misto di luce bassa, azione, ritratti e fotografia paesaggistica” riprende Chris. “E grazie a questa fotocamera, è possibile adattarsi rapidamente ed evitare di perdere l’attimo, il che risulta cruciale. La compagnia di produzione potrebbe spendere milioni di dollari e non avere la possibilità di rifare tutto, solo perché tu fissavi la tua fotocamera. Devi conoscere bene la velocità dell’otturatore che fa al caso tuo e gli obiettivi giusti da usare, per essere davvero pronto all’azione. Combinare un disastro non è un’opzione possibile!’’

Blog Chris Raphael

Chris è un Ambasciatore della Fantasia per la Sony Europe. Una più vasta selezione dei suoi lavori può essere ammirata su www.sony.nl/alphauniverse

 
Chris Raphael

Chris Raphael

Rappresentante della Sony Europa

"Chris Raphael, rappresentante della Sony Europa, è un esperto in campo fotografico. Ha iniziato a lavorare 30 anni fa, prima come fotografo esordiente per l'agenzia fotografica sportiva più importante di Londen; ha poi raffinato la propria tecnica fotografando eventi sportivi ancora più prestigiosi, come le Olimpiadi. Quattro anni dopo, ha avanzato la propria carriera diventando un fotografo in studio. Le sue esperienze passate e l'amore per il cinema lo hanno spinto verso i set, dove si è rivelato uno dei migliori operatori di fotografia cinematografica."