Senza luce, la fotografia semplicemente non sarebbe possibile. Molti fotografi preferiscono la luce naturale rispetto a quella artificiale prodotta dal flash. Ma come fare un uso ottimale della luce naturale?

La differenza tra una buona foto e una mediocre si trova spesso nei parametri di esposizione. L’esposizione crea la foto, ma può anche rovinarla. Come ogni fotografo sa, la luce è la base della fotografia. Se non ci fosse luce, non saremmo in grado di scattare. Per questa ragione, la luce è un aspetto incredibilmente importante in fotografia. La luce è praticamente dovunque andiamo, così il trucco è usare la luce disponibile nel miglior modo possibile.

natuurlijk licht

Dove trovare la giusta luce?

Quanto è difficile? Dopotutto, la luce naturale è ovunque, a meno che non fotografiate di notte. Questo è certamente vero, ma in fotografia si ha bisogno della giusta luce. Non troppo intensa, moderata e omogenea direttamente da un punto. Come trovare questa luce?

Uno dei talenti principali di un fotografo è riconoscere le buone opportunità di esposizione. Un fotografo cerca la giusta luce in ogni momento del giorno. Per riconoscere le migliori opportunità di esposizione, avrete bisogno della giusta esperienza, ma ci sono anche posti dove avrete naturalmente ottime chance di bellissime condizioni di illuminazione.

Il soggetto che vorrete fotografare determina la perfetta luce. Un ritratto ha bisogno di un’esposizione diversa di una foto di design di interni. Per la seconda opzione, una luce omogenea è migliore di un unico fascio di luce.

In questo caso, assumiamo che stiamo scattando un ritratto in luce naturale. Una buona esposizione in questo caso significa luce diffusa che entra nella stanza e illumina il soggetto splendidamente. La luce naturale è perfetta per questa situazione! A dispetto di quello che alcuni fotografi pensano, avere uno studio o un’illuminazione da studio non è necessario per scattare bellissimi ritratti.

Come fare un buon uso della luce?

La maggior parte delle volte, è giusto scattare un ritratto in luce naturale, per esempio con la luce che viene da una finestra. In questo modo, la luce viene da un lato e perciò colpisce naturalmente il volto del soggetto. Se il modello è girato verso la finestra, la sua parte frontale e il viso sono illuminati in maniera ottimale mentre il resto della figura è un po’ più scuro. Questo può risultare in un ritratto visivamente interessante, perché l’enfasi è sulla parte più importante della foto. Provare diverse posizioni quando scattate un ritratto poiché far voltare il soggetto cinque sentimenti sulla sinistra o sulla destra può fare la differenza. Per la stessa ragione, scattare più foto nella stessa posizione per cogliere la giusta espressione può essere decisivo. Quando si selezionano le foto in seguito, noterete che queste piccole differenze possono determinare il successo di uno scatto.

Il grande vantaggio del lavorare con la luce che viene da una finestra, è che è facile da trovare dovunque. Questo permette di creare un ritratto bellissimo nelle location più varie.

natuurlijk licht

Pensare alla posizione

La posizione del soggetto e quella del fotografo stesso sono cruciali quando si lavora con la luce naturale. Un passo verso la finestra significa più luce con cui lavorare, un passo indietro significa, invece, meno luce. Decidete di cosa avete bisogno in ogni situazione e date al modello indicazioni chiare e precise.

Tenete d’occhio le condizioni di illuminazione. La luce naturale può cambiare la figura. Una nuvola davanti al sole o, al contrario, l’assenza di nuvole possono fare una grande differenza. Pertanto, non è una buona idea affidarsi alla luce naturale se state facendo uno shooting in cui è importante mantenere una luce uniforme. Piccole sfumature possono essere corrette in fase di editing, ma uno shooting con diverse foto in diversi momenti della giornata o addirittura in diversi giorni non vi darà il risultato sperato utilizzando la luce naturale.


Innanzitutto, è importante riconoscere la luce disponibile in location. Chiedetevi: la luce del sole è abbastanza forte? C’è un forte gioco di ombre o non ce n’è affatto a causa delle nuvole? Considerate le ore in cui avrete luce. Nel bel mezzo dell’inverno, ad esempio, avrete molte meno ore di luce che in estate.

D’altro canto, la luce naturale può anche giocare a vostro favore. Il sole che spunta da dietro una nuvola può creare una piccola scintilla negli occhi del soggetto o dare alla carnagione una radiosità ulteriore. Se avete tempo e modo, lasciatevi sorprendere dalla luce naturale.

La luce che entra dalla finestra è un ottimo strumento con cui lavorare, specialmente in giorni dove il cielo è grigio. Studiate tutte le finestre della stanza in cui vi trovate e volete scattare perché il posizionamento e i dintorni sono fondamentali. Una stanza buia con un paio di finestre illuminate è perfetta per giocare con la luce e creare uno sfondo scuro, perciò meno riconoscibile. Se utilizzate anche un’ampia apertura (per esempio F2.8), avrete un bellissimo fuoco sul modello. Tenete d’occhio anche la sovraesposizione, specialmente nei giorni più soleggiati. È meglio illuminare la foto in fase di editing che averne una già sovraesposta.

natuurlijk licht

Che attrezzatura usare?

Ogni fotocamera o obiettivo può lavorare con la luce naturale, ma solitamente è una buona idea scegliere una camera sensibile alla luce e un obiettivo luminoso per una serie di ragioni. Se lavorate con la luce naturale che viene da un lato, l’altro lato sarà solitamente piuttosto scuro. Il contrasto all’interno dell’immagine può essere estremo e dipenderà della quantità e dall’intensità di luce. Siate sicuri di avere una camera che permette di giocare con questi aspetti in caso di necessità. Una fotocamera con un ampio range dinamico è sempre una buona idea, soprattutto in casi come questo. Per la scelta dell’obiettivo, raccomandiamo un obiettivo luminoso prime o un grandangolo di qualità. Utilizzando un prime luminoso con un’apertura ampia (F2 o F2.8) è quasi impossibile scattare foto che non siano belle. E, ovviamente, assicuratevi di mettere a fuoco gli occhi quando si scatta un ritratto.

Lavorare con la Luce

La luce naturale è bellissima e può essere usata per qualsiasi tipo di fotografia. Ciononostante, la luce naturale può essere capricciosa e in quel caso c’è poco che il fotografo possa fare per modificarla. Da un lato, è questo il bello, ma può essere anche estremamente frustrante. Fortunatamente, ci sono modi di utilizzare la luce naturale a vostro favore.

Per esempio, con uno schermo riflettente. Uno schermo simile è realizzato in materiale riflettente e voi, o il vostro assistente, potrete tenerlo alla giusta angolazione e regolare la luce in maniera precisa. Se manca la luce nelle ombre o in parte del vostro soggetto, potrete direzionare la luce con l’aiuto dello schermo riflettente.

Luce ed editing

La luce naturale solitamente garantisce foto bellissime. Nel processo di editing, potrete perfezionare ulteriormente le foto scattate. Giocate con l’esposizione per aggiungere un tocco in più o in meno alla foto o aumentare il contrasto e la luminosità. Una piccola regolazione può avere un effetto fondamenta affinché la luce naturale fornisca una buona base alla foto. Potrete giocare con la nitidezza, una conversione in bianco e nero o una saturazione più alta. Ci sono infinite possibile quando si gioca con la luce naturale!

Digifoto Pro

Digifoto Pro

Questo articolo è stato scritto da DigiFoto Pro. DigiFoto Pro è una rivista dedicata agli appassionati di fotografia. Il contenuto della rivista è un mix di interviste, recensioni e notizie, nonché portfolio e progetti fotografici. DigiFoto Pro si concentra in particolare sull'ispirare, divertire, informare e coinvolgere il lettore. DigiFoto Pro scrive articoli unici e interessanti, in particolare per Photo Specialist.