Sempre più genitori scelgono di realizzare un servizio fotografico del proprio neonato. Alcuni studi sono così specializzati che realizzano solamente scatti della vita reale dei neonati. Desideri avvicinarti alla fotografia di neonati? Allora preparati a varie sfide. Un bimbo è molto fragile, non si preoccupa del tuo orario di lavoro e non è facile da “coinvolgere”. Quindi, come realizzare splendide serie di foto di cui i genitori saranno orgogliosi?

Fotografia di neonati

Scegli il tuo set

Se possiedi uno studio, probabilmente penseresti di realizzare lì il servizio fotografico. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, i genitori preferiranno realizzarlo nel comfort di casa loro: il bimbo si sentirà più a suo agio in un ambiente familiare e allo stesso tempo i genitori potranno rispondere alle esigenze del loro piccolo. I neonati (fortunatamente) non possono ancora camminare o gattonare: non scapperanno via quando vedono la tua fotocamera, quindi puoi prenderti il tempo che ti serve per trovare la giusta configurazione. Assicurati sempre che il tuo set sia sicuro e rifletti bene sullo sfondo: una parete imbiancata di un bel colore pastello potrebbe funzionare a meraviglia, ma potresti anche portare i tuoi fondali. Realizzerai migliori foto se conosci l’ambiente in cui lavori, perché potrai regolare il tuo concetto di conseguenza. Sicuramente non fa mai male prendere un appuntamento per conoscere i genitori e il tuo futuro set prima del servizio stesso.

Illuminazione

Uno degli elementi più importanti che devi controllare nella fotografia di neonati è l’illuminazione. I bambini hanno una pelle particolarmente morbida, dal colore chiarissimo. È uno dei motivi per cui gli scatti di neonati sono perfetti per la sovraesposizione, potendo arrivare quasi a foto in chiave alta: vanno a braccetto con l’innocenza di questa nuova vita. In tal senso, assicurati di avere molta luce disponibile. Una grande finestra è perfetta, ma puoi anche portare le tue luci. In quest’ultimo caso, assicurati che la luce sia morbida: le ombre dure non sono adatte alle forme morbide del tuo soggetto; inoltre, devi essere delicato con gli occhi sensibili del neonato. Non posizionare troppo lontano le luci e ammorbidisci le luci continue con un ombrello, con un softbox o, se necessario, con fogli bianchi sottili.

Attrezzatura

Quasi tutte le fotocamere sono adatte per fotografare neonati e puoi sperimentare con gli obiettivi. Una scelta molto comune è un obiettivo per ritratto, come un 85mm su una full frame, o un 50mm su una fotocamera con fattore di ritaglio. Scegli un diaframma aperto: la morbidezza dello sfondo farà emergere il tuo soggetto. Tuttavia, assicurati che la profondità di campo non sia troppo breve: entrambi gli occhi del bambino dovranno essere a fuoco, e generalmente non saranno all’interno della stessa distanza di messa a fuoco. Dopotutto, lavori con angolazioni uniche perché il tuo soggetto sarà disteso. Di conseguenza, molti fotografi specializzati in fotografia di neonati scelgono di lavorare con almeno f/2.8.

Fotografia di neonati

Mettere in posa un bambino

Potresti scegliere di fotografare il bambino nella sua posa naturale: un bambino che dorme è già adorabile. In questo modo puoi facilmente realizzare close-up delle sue manine e dei suoi piedini.

Generalmente, i genitori vogliono avere anche alcune foto in posa. Trovare le giuste pose è una delle sfide maggiori quando si crea un set fotografico. Ovviamente, dovresti assicurarti che il bimbo non rischi di cadere in nessun modo.

Una posa molto utilizzata è la posizione fetale, con il bimbo tutto rannicchiato. È facile mettere il bimbo in questa posa, soprattutto quando è (mezzo) addormentato. È ancora più facile entro 10 giorni dalla nascita ─ un vero e proprio neonato ─ perché i bebè in genere non allungano braccia e gambe quando sono così piccoli.

Se sei abile con Photoshop, potresti anche fotografare il bimbo in posizioni più emozionanti con l’aiuto di un assistente. L’assistente potrebbe sostenere il bebè mentre scatti più foto. Se le sue mani sono in una posizione diversa ogni volta che scatti una nuova foto, puoi combinare in seguito le immagini in un’unica foto. In questo modo, puoi far sembrare che il bebè sia seduto oppure che sostenga la testa con le mani; se hai un fondale o una superficie neri, puoi perfino far sembrare che il bebè stia fluttuando.

Pazienza

Se decidi di avvicinarti alla fotografia di neonati, devi sapere come mantenere la calma. Non solo lavori con un bebè, ma anche con neogenitori, che probabilmente non hanno dormito troppo bene negli ultimi tempi e che stanno attraversando un periodo intenso (perfino se non è il loro primo figlio). La pazienza è quindi estremamente importante! Perfino se le cose non stanno andando come hai pianificato. Alla fine, l’esercizio della pazienza ti consentirà di consegnare ai genitori le migliori foto possibili.

Digifoto Pro

Digifoto Pro

Digifoto Pro è una rivista per l’appassionato di fotografia. Nella rivista troverai interviste, recensioni e novità, così come portfolio e progetti fotografici. Digifoto Pro vuole ispirare, divertire, informare ed emozionare il lettore. Digifoto Pro pubblica articoli interessanti e unici per Photospecialist.